Unit Five

2006

ottobre 10, 2006
Massimiliano Rolff
Music Center
Producer: Alessio Brocca
Number of discs: 1

Tracklist

01. Unfaithful
02. The downtown walk
03. Theo’s move
04. Thank’s god, it’s a sunny day
05. Didi
06. Stones and memories
07. All natural
08. Corner stomp
09. Wind blow

Personnel

Massimiliano Rolff, Double Bass
Giampiero Lo Bello, Trumpet
Stafano Riggi, Tenor Sax
Massimo Currò, Guitar
Maurizio Borgia, Drums

All compositions and arrangements by Massimliano Rolff

LINEE DI COPERTINA di Matteo Piazza

Dopo l’esordio discografico, pubblicato sempre da questa benemerita etichetta, del batterista Carlo Milanese (Intermission, Music Center BA 087 CD), è per me un piacere, ad un anno esatto di distanza, tenere nuovamente a battesimo il primo lavoro da leader di un altro giovane e preparato musicista, il contrabbassista Massimiliano Rolff, alla guida della sua formazione denominata Unit Five. Si, è sempre una gioia poter scrivere ma soprattutto poter ascoltare musicisti come Massimiliano ed i suoi compagni d’avventura presenti in questo cd, giovani musicisti molto preparati, con un curriculum gia ricco di prestigiose collaborazioni, ma soprattutto – cosa più importante fra tutte – musicisti che hanno individuato il lessico del vero jazz. Ed oggigiorno non è facile imbattersi in musicisti che prediligono la bellezza della frase o la coerenza stilistica piuttosto che l’ipertecnicità strumentale fine a se stessa o le intricate trame compositive prive di swing, e questo rende grande onore a Massimiliano che ha saputo circondarsi degli uomini giusti, oltre che confezionare tutti gli apprezzabili brani presenti in questo lavoro, dando così modo ad ognuno di essi di potersi esprimere al meglio sia singolarmente che nell’economia del gruppo. Possiamo così apprezzare la robusta ed incisiva voce del sax tenore di Stefano Riggi sino dall’iniziale Unfaithful, passando per All Natural o ancora in Wind Blow, nei quali costruisce pregevoli soli, così come la brillante tromba di Giampiero Lo Bello in evidenza nel brano Didi, sapientemente utilizzata con sordina in Corner Stomp, oppure il pastoso suono del suo flicorno nella ballad Stones And Memories. Fondamentale poi il lavoro svolto dalla sezione ritmica, con la chitarra di Massimo Currò nel ruolo sia di funzionale accompagnatore che di valido solista, come dimostra nei brani Theo’s Move e Thanks God, It’s A Sunny Day, ed il preciso, mai sopra le righe e soprattutto sempre swingante drumming fornito da Maurizio Borgia. Ho volutamente lasciato per ultime le considerazioni sul leader, Massimiliano Rolff che con questa opera prima mette da subito in chiaro le sue molteplici e non comuni qualità. Oltre ad essere in possesso di un ottimo suono, di un preciso timing ed essere un validissimo solista – e ce ne delizia lungo tutto il cd – Massimiliano dimostra di saper essere un vero leader scrivendo ed arrangiando con metodo e gusto e soprattutto organizzando a dovere una formazione come questa dove nulla è lasciato al caso. Ancora una volta – e sono sicuro che presto ne arriveranno altre – cari amici che come il sottoscritto amate il vero jazz, potete stare tranquilli: il futuro è in buone mani!

Condividi:
it_IT
en_GB it_IT